Archivio news 26/04/2021

FOOTBALL CLAN PREVIEW: BOVISASCA-SERT

Finale ad un passo: Cataldi e compagni non possono fallire. Sert riuscirà nell'ennesimo sgambetto?

Dopo la conferenza stampa, in cui è stata ufficialmente annunciata la ripartenza, è tempo finalmente di rituffarsi nella fase calda del Football Clan, pronto alle fasi finali di Champions e Major.

La seconda semifinale di Champions vede affrontarsi Bovisasca Calcio e Sert: si ritrovano di fronte una big e una sorpresa di quest'edizione del Football Clan. La formazione di Cataldi si è dimostrata, come dichiarato alla vigilia del torneo, una delle formazioni più forti della prima edizione dell'open di calcio a 7. A settembre 2019, durante la conferenza stampa di presentazione, il punto di riferimento della squadra, vale a dire il difensore e presidente Claudio Cataldi, era stato chiaro: "Non ci sentiamo inferiori a nessuno, rispettiamo tutti ma non temiamo i nostri avversari. Per me, arrivare secondo o terzo è un fallimento". E la sua squadra non ha tradito le attese. Dopo una Regular Season non esaltante, chiusa al quarto posto ma qualificatasi alla Champions grazie al roboante 7-1 contro Calciocavallo, Bovisasca si è aggiudicata il girone battendo Missaglia ed El Giron e pareggiando 4-4 la supersfida contro Afterlife (rematch della sfida di Regular Season stravinta dagli uomini di Errante), chiudendo con 7 punti ma con una migliore differenza reti, garantendosi così una semifinale meno complicata, ma non per questo da sottovalutare. Bovisasca è la classica squadra con quantità e qualità che ha nel collettivo il suo punto forte, senza una vera personalità che spicca rispetto al resto della rosa. Basti pensare, infatti, che in Regular Season Bovisasca ha segnato "solo" 24 gol: la metà di Alianza Lima, 5 in meno di Desperados '90, che ha chiuso al quinto posto, nonché uno in meno di Team BeDa, arrivato settimo. Il capocannoniere è Trezzi con appena 4 gol, ma ad andare in rete sono stati ben 9 di Bovisasca. Un gruppo a tutti gli effetti, pronto a prendersi la finale.

A tentare di fermare il colosso Bovisasca sarà Sert 104, l'unica formazione del girone A ad essere arrivata in semifinale di Champions. I biancorossi hanno chiuso al quarto posto chiudendo alle spalle del trio delle big, vale a dire El Giron, Mbaridinazzo e Missaglia, battuta inoltre 3-2 nel confronto diretto della seconda giornata. Gli 11 punti ottenuti in 8 partite (3 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte) sono serviti a Sert per guadagnarsi un più leggero playoff contro Desperados '90: curiosamente, in caso di quinto posto, avrebbero affrontato proprio Bovisasca. In Champions, hanno estromesso le ben più quotate Sesto P31 e Mbaridinazzo, guadagnandosi proprio la sfida a Cataldi e compagni. I numeri, in vista di questo match, non sembrano essere in favore di Sert, ma la squadra ha già dato dimostrazione di poter sovvertire il pronostico, come nel 3-2 contro Missaglia. La rosa vanta comunque grandi individualità: Contu è rapido ed imprevedibile, Pizzi ha fornito gol e qualità, mentre Manzini è dotato di un ottimo mancino con cui ha quasi punito anche squadroni come El Giron. Per questo, dare per scontata la sfida è un errore: i biancorossi daranno tutto per tentare l'ennesima impresa e centrare la finale.

Chi vince affronterà nell'atto conclusivo una tra Afterlife e Alianza Lima.