STORIA

Cun Company è l’associazione sportiva che gestisce le manifestazioni.
Nell'anno 2010 il mondo dell'intrattenimento sportivo universitario milanese era terreno ancora arido ed inesplorato. Poche offerte per gli studenti, difficoltà di accesso e costi proibitivi. Al termine del proprio percorso di studi, alcuni ragazzi milanesi decidono di creare un nuovo sistema di "entertainment" sfruttando uno dei tanti amori viscerali della città di Milano: quello per il calcio, che da sempre contraddistingue il capoluogo lombardo. Si decide di organizzare un primo Campionato Universitario di calcio a sette a diciotto squadre, ma la grande intuizione è in realtà quella di offrire ai team partecipanti un servizio di riprese video che possa permettere a tutti i ragazzi di poter ammirare le proprie gesta sui vari canali social e YouTube


È infatti la multimedialità uno dei tratti predominanti che hanno caratterizzato Cun nel corso della sua storia. Tuttavia, durante il primo anno di realizzazione, la scarsità di fondi, le difficoltà gestionali e la mancanza di tempo spingono quasi all'abbandono del progetto nonostante il grande seguito. La svolta avviene un giorno di primavera del 2011. La finalissima del Trofeo degli Atenei tra AC Picchia ADO Soccer Club è un clamoroso successo di pubblico. È la svolta. Bisogna resistere e perseverare. Con l'aiuto di qualche sponsor, l'anno seguente si riparte con nuove energie. Comincia un lungo percorso che porta ad un costante e netto miglioramento dei servizi offerti soprattutto dal punto di vista della multimedialità, vero fiore all'occhiello dell'associazione. L'obiettivo nel corso degli anni diventa quello di continuare a investire per creare un palcoscenico che possa garantire uno spettacolo sempre migliore ed il raggiungimento di grandi risultati, che convince l'associazione ad investire per un importante ampliamento. 

Nel 2012 si decide così di aprire le porte anche al mondo calcistico aziendale con la creazione della Serie I, torneo di calcio a cinque riservato alle imprese durante il quale si sperimenta per la prima volta in Italia l'uso del drone DJI Phantom Custom per le riprese aeree. Durante l'edizione 2015, per la prima volta gli arbitri CUN sono stati dotati di regolare bomboletta spray così da potersi sempre più uniformare al grande calcio professionistico.

 

Tra le tante innovazioni di Cun vi è anche l'utilizzo di una telecamera GoPro fissa sul direttore di gara così da poter visionare le azioni più concitate del match anche dal punto di vista di colui che deve prendere le decisioni. Il terzo grande progetto in ordine di tempo è l'Expo Cupcampionato estivo espositivo open che ha avuto la sua prima edizione nell'estate 2015, dedicato alla sperimentazione di nuove tecnologie e sistemi sportivi di intrattenimento. Durante il campionato 2015/2016, la sperimentazione della moviola in campo e della terna arbitrale, ha un grande seguìto e potrà garantire a tutti i giocatori delle varie competizioni di provare qualcosa di veramente unico e sognato da molti. 

La Lega Scuole Superiori, dalla stagione 2016/2017 renderà reale ciò che gran parte degli studenti italiani sogna da tempo: il campionato per le Scuole Superiori. Per la prima volta infatti i ragazzi di tutti gli istituti e licei meneghini si sfideranno in una competizione sana ed avvincente. 

2017/2018 stagione di grandi novità per quanto riguarda Cun e tutto il panorama calcistico amatoriale. Dopo il grande successo ottenuto nella stagione precedente, coronato dalle finalissime nello storico impianto della scala del calcio, lo stadio San Siro - Giuseppe Meazza: Campionato Universitario si divide in prima e seconda divisione, Cun apre all'estero, esportando il proprio format nelle città di Berlino e Barcellona.

La stagione 2018/2019 è sicuramente quella che porta Cun a diversificare le proprie attività. Nascono molteplici progetti benefici in collaborazione a Onlus e Fondazioni. Al Centro Benedetta d'Intino Onlus (progetto Mano nella Mano) viene dedicata la "Coppa Benedetta d'Intino" del Campionato Universitario; con Bambinisenzasbarre Onlus attraverso Le regole del gioco Cun si impegna ad offire agli ex detenuti in "esecuzione penale esterna", dopo aver effettuato corsi teorici la possibilità di arbitrare alcune partite dei vari tornei, dando così agli ex detenuti - padre, la possibilità di passare da giudicati giudiciFondazione Albero della Vita diventa partner di Cun e delle aziende partecipanti alla Serie i.

Cun vede raggiungere il suo massimo traguardo a livello di adesioni, 145 club iscritti ai vari tornei e l'avvento di Football Clan (evento 12ore su Milano Roma in collaborazione con Calciatori Brutti), portano i vertici a prendere una decisione epocale per la compagnia:si apre il primo torneo open invernale nella stagione 2019/2020, Football Clan prevede 18 squadre di calcio a 7 e 18 squadre di calcio a 5. Hellodì, Konami, Red Bull sono alcuni dei partner dell'evento. Novità ricche ed increbili per la nuova stagione: Fantacun (il fantacalcio ufficiale della competizione), tornei di Pes con le squadre Cun realizzate nel gioco virtuale e tanto altro...


Un passo indietro ad Aprile 2019, quando Cun Company sbarca nel mondo degli eventi privati. Coppa del mondo del Lavoro, INsuperabili Cup, Helvetia Football Tournament sono solo alcuni degli eventi gestiti, organizzati e/o realizzati da Cun. 

Non finisce qui, la grande competenza dello staff, portano Polisportiva Lombardia Uno a concedere la gestione parziale dei propri (4) centri sportivi su Milano ampilando così l'offerta di Cun che porta al suo capezzale anche l'organizzazione di amichevoli e partite singole caratterizzate dal format Cun.

In corso le trattative per le partnership rivolte alla stag. 2019/20, con sponsor quali Welcome Travel Group (confermatissimo), SatispayCityscoot e tante sorprese in arrivo...

 

La partita per crescere è infinita, giochiamola insieme!