News archive 28/07/2021

FOOTBALL CLAN, CALCIO A 7: LA TOP 7 DELLA STAGIONE 2019/2020

Afterlife e Bovisasca dominano, tanta qualità e tanti gol dal centrocampo in su

In attesa di cominciare la stagione 2021/2022 del Football Clan (iscrizioni aperte), è tempo di dare un'ultima occhiata al torneo conclusosi lo scorso 10 maggio con la vittoria di Afterlife F.C. su Bovisasca Calcio rivelando la Top 7 del Football Clan 2019/2020.

PORTIERE: Nicolò Loscocco. Tra i pali non poteva non comparire uno dei protagonisti assoluti della cavalcata di Bovisasca Calcio fermata soltanto da Afterlife in finale. Le sue parate e i suoi interventi si sono rivelati decisivi soprattutto in Champions, dopo una Regular Season in cui si è alternato con Rioldi. Nella fase finale, invece, è stato il migliore, con 3 partite giocate con un ottimo 6.8 di media voto. E, cosa da non trascurare, si è confermato anche disputando una strepitosa Expo Cup.

DIFENSORI: Lorenzo Ricci e Luca Contento. In difesa troviamo due giocatori premiati soprattutto con le loro prestazioni. Luca Contento di A.S. Missaglia, a pari merito con Prola di Sesto P31, si è rivelato il miglior giocatore nel suo ruolo in Regular Season: Contento ha giocato tutte e 8 le partite del girone A, raccogliendo grandi voti testimoniati dal 6.6 di media. Dalla sua, poi, ha la Major conquistata in finale contro Tettenham. L'altro giocatore a comporre la linea a due a protezione di Loscocco è proprio il compagno di squadra del portiere: Lorenzo Ricci di Bovisasca, che si è invece rivelato il migliore nella fase finale. 5 partite, 6.6 di media e ottime prestazioni purtroppo non impreziosite dalla vittoria in Champions: ma il suo Ricci l'ha abbondantemente fatto.

CENTROCAMPISTI: Marco Gallizia ed Ettore Provasio. Inevitabile la doppietta di Afterlife: gol e qualità da una parte, geometria ed esperienza dall'altra. Gallizia si porta a casa la seconda presenza in una Top 7 del Cun (insieme a quella del Campionato Universitario), grazie ad un torneo strepitoso, soprattutto nella fase finale, dove sono arrivate 4 reti, 3 delle quali nell'8-3 in finale contro Bovisasca. Dall'altra parte, invece, troviamo chi è stato eletto miglior giocatore di tutto il torneo al termine della competizione: un rendimento forse meno sotto i riflettori rispetto agli altri compagni di squadra, ma comunque di altissimo livello, e in ogni caso condita con 3 reti nella Champions, una proprio nell'atto conclusivo.

ATTACCANTI: Andrea D'Adda e Alex Cinquepalmi. L'attacco ideale garantisce qualità e una marea di gol. Sono 17, infatti, quelli che hanno consentito a D'Adda di Tettenham di vincere il titolo di capocannoniere: tanti, e molti di pregevolissima fattura arrivati grazie ad un sinistro fatato, con il quale ha fatto male a tante squadre (tra queste anche Alianza Lima). Dall'altra parte, invece, troviamo un attaccante che, pur non segnando un elevato numero di gol (solo 4 tra Regular Season e Champions) dà un contributo fondamentale alla manovra con i suoi movimenti e il suo essere un costante punto di riferimento in avanti. Senza, inoltre, dimenticare che alcuni dei suoi gol sono sia belli (spettacolare il colpo di tacco nel 15-0 contro Formidabile in Charity Cup) che pesanti (doppietta decisiva nel 5-3 in semifinale di Champions rifilato ad Alianza Lima).