News archive 10/05/2021

FOOTBALL CLAN PREVIEW: BOVISASCA-AFTERLIFE, A VOI LA GLORIA

La squadra di Errante e quella di Cataldi si contendono il trofeo nella finalissima di Champions: è il terzo incontro, con Afterlife imbattuta

Bovisasca-Afterlife, atto terzo. Nel corso della Regular Season e del girone di Champions del Football Clan,  le due superpotenze hanno ingaggiato un duello a distanza, ma non solo, per arrivare ai 40 minuti che decideranno un'intera stagione: la finale della Champions. Un match al quale le due squadre arrivano in due modi diversi e al termine di due cavalcate in parte opposte: una macchina da gol, Afterlife (65 in tutte le competizioni), ed una squadra che fa della coesione e della forza del gruppo il suo principale valore, in una rosa comunque piena zeppa di giocatori di categorie superiori.

Con il 5-3 rifilato in semifinale ad Alianza Lima, Afterlife è diventata l'unica squadra ad ora imbattuta nella Champions, viste le 10 vittorie (7 in Regular Season, 2 nel girone, 1 nella semifinale) e i 2 pareggi (proprio contro Alianza Lima e Bovisasca) nelle 12 partite disputate dalla formazione guidata da Francesco Errante. Proprio il pokerissimo dal sapore di rivincita rifilato ai peruviani consente agli all blacks di presentarsi nel migliore dei modi alla sfida decisiva. Quella del Sant'Ambrogio Palace, però, è una partita da tripla se consideriamo i tempi regolamentari: nei 40 minuti potrà succedere davvero di tutto.

Questo perché, dall'altra parte, Bovisasca dovrà fare un enorme salto in avanti innanzitutto dal punto di vista mentale, perché il 5-2 rifilato a Sert è figlio soltanto della lunga rosa e della maggior freschezza atletica di Cataldi e compagni, che hanno palesemente sottovalutato i biancorossi rischiando di salutare anzitempo la competizione: un errore che lo stesso capitano di Bovisasca ha ammesso nel post partita. Una leggerezza da non compiere stasera, o arriverà una forte delusione.

Afterlife e Bovisasca Calcio sono due squadre molto simili: rosa lunga, organizzazione tattica e di gioco e giocatori semplicemente di livello superiore. Muscarella, Provasio e Cinquepalmi da una parte, Lillo, Picone e Trezzi dall'altra. Citare solo tre nomi per squadra, però, è persino riduttivo per due superpotenze che sono arrivati a questa finalissima proprio grazie alle numerose possibilità di variazione a partita in corso. Due squadre che non nascondono, inoltre, stima e amicizia reciproca. Ma, per citare mister Errante dopo la sfida con Alianza Lima, "Quando siamo su un campo di calcio e c'è una finale in ballo, non possiamo parlare di amicizia".

Bovisasca-Afterlife si disputerà per la terza volta, con Cataldi e compagni a caccia del primo successo, quello che sarebbe anche il più importante. Il primo match è andato in scena il 20 gennaio 2020 e ha visto dominare Afterlife, capace di travolgere per 7-1 Bovisasca con le doppiette di Cinquepalmi e D'Ausilio e le reti di Grassia, Ammar e Provasio. Un match, però, che è stato per stessa ammissione di Errante e Cataldi falsato dalle numerose assenze tra le fila di Bovisasca, privi tra gli altri di Picone e Fichera, protagonisti invece del secondo confronto diretto. Ben più adatto al valore delle rose, insomma, il 4-4 del girone di Champions dello scorso 5 ottobre, con le doppiette proprio di Picone e Fichera a pareggiare le reti di Falsone, Gallizia, Pilor e Romano. Una sfida con diversi ribaltoni, con Bovisasca in svantaggio ma poi capace di passare sul 2-1 per poi pareggiare all'ultimo su calcio di rigore e recuperare dal 4-3 in favore di Afterlife.

L'eterna sfida è giunta all'atto conclusivo: chi vincerà stasera si aggiudicherà la prima edizione della Champions del Football Clan. Bovisasca e Afterlife, a voi la gloria.