News archive 15/04/2020

LE SQUADRE "DISPERATE"

Alla scoperta delle formazioni "disperate" della competizione, ovvero Atletico Desperados, Desperados '90 e iDisperati.

Oltre il calcio, oltre il risultato, lo spirito di una squadra parte sempre da un'identità precisa. Nel Football Clan alcune formazioni non hanno paura di mostrare la loro indole molto scherzosa, evidenziata dall'autoironia che si cela dietro ai nomi delle proprie squadre, e alcuni esempi lo abbiamo con i team che si autodefiniscono "disperati" come Atletico Desperados, Desperados '90 e iDisperati.

I ragazzi dell'Atletico Desperados hanno faticato parecchio sul campo, ma sono riusciti a salvare l'onore vincendo il playoff contro EuroMilano per 4-3. Gli uomini in verde fluo hanno mostrato, in particolare, problemi nella fase offensiva: solo 8 i gol fatti, e metà del merito (4) è di Giuseppe Sena, che è sicuramente il giocatore si è messo più in evidenza nel corso del torneo fra le fila dell'Atletico. Anche dietro i numeri non sono stati positivi: sono 28 le reti al passivo, ma una menzione di merito va fatta per capitan Andrea D'Arpino, sempre pronto a dare l'anima per la maglia. Alla fine i punti collezionati nel Girone A sono stati 4, merito dell'unica vittoria ai danni di Formidabile per 3-2 e del pari con Hertha per 1-1.

Nel Girone B del Football Clan, invece, i Desperados '90 nonostante i risultati altalenanti, hanno fatto vedere buone cose, in particolare in zona gol: 36 le reti segnate (solo due in meno di Afterlife), con Vincenzo Di Stasi super protagonista con 16 marcature, che lo hanno reso capocannoniere assoluto della competizione. Da sottolineare anche le performance di Mazzù e Cerruti: il primo con 6 gol e tanti assist, mentre il secondo oltre alle 5 marcature, ha sfoggiato ottime qualità fisiche e tecniche. I problemi più grandi per loro sono arrivati dalla fase difensiva, visti i 40 gol subiti, numero che li piazza al terzultimo posto per reti al passivo. La stagione, comunque, è stata positiva: gli 8 punti conquistati sono valsi il quinto posto nel raggruppamento e l'accesso al playoff per l'ingresso in Champions, perso con Sert 104 con conseguente retrocessione in Major.

Ultimi, ma sicuramente non ultimi, i ragazzi dei iDisperati. Gli uomini in blu si sono piazzati al sesto posto del Girone A: tre le vittorie, cinque le sconfitte, 16 le reti segnate e 30 quelle subite.  Sugli scudi ci sono Riccardo Formaggia con 5 marcature, e Mattia Arrigoni con 4. Ma il vero successo dei iDisperati è certamente arrivato via social: i loro post e video molto simpatici hanno scaturito l'apprezzamento di tantissimi followers. Si sono addirittura guadagnati l'affetto del ct azzurro Roberto Mancini, e della famosissima personal trainer Jill Cooper, che hanno cercato di spronare iDisperati con i loro consigli e incitamenti. La speranza, quindi, è di tornare presto in campo, per vedere se il loro supporto avrà aiutato i giocatori a fare ancora meglio.